Cà di Guzzo

foto di Cà di Guzzo
Cà di Guzzo
Sentiero
Curva del Montale, Mulino della Madonna, il Rio, Cà di Guzzo
Approfondimento storico
Informazioni

Segnavia: 723 – 723A
Dislivello: 200 m salita – 150 m discesa
Tempo: ore 1,30
Difficoltà: E
Loc. di partenza: Curva del Montale (Belvedere) 600 metri prima di Giugnola

Leggi tutto “Cà di Guzzo”

Settima tappa: monte Battaglia, monte Cece e Ca’ di Malanca

Settima tappa
Budrio, monte Battaglia, Baffadi, Rivacciola, monte Cece, Poggiolo, Cà di Malanca, San Cassiano
Approfondimento storico
Informazioni

Segnavia: 625A – 701 – 623 – 627 – 579 – 1 Uoei
Dislivello: 800 m salita – 840 m discesa
Tempo: ore 8,00
Difficoltà: E
Percorribilità MTB: Si
Loc. di partenza: Budrio

Leggi tutto “Settima tappa: monte Battaglia, monte Cece e Ca’ di Malanca”

Sesta tappa: Faggiola e Passo del Paretaio

Escursionisti alla Dogana della Faggiola
Escursionisti alla Dogana della Faggiola qualche anno prima della Seconda Guerra Mondiale.
Sesta tappa
I Diacci, Cà dell’Altello, Poggio dell’Altello, Poggio Roncaccio, Cimone della Bastia, monte del Fabbro, La Faggiola, monte Macchia dei Cani, monte Carnevale, Budrio
Approfondimento storico
  • Al Passo del Paretaio, sulla SP Coniale-Palazzuolo sul Senio, si passa a fianco del monumento alla Resistenza.
  • Monte Carnevale è stato conquistato dai partigiani nei giorni degli scontri di monte Battaglia.
Informazioni

Segnavia: 739 – 701 – 625A
Dislivello: 500 m salita – 1050 m discesa
Tempo: ore 7,00
Difficoltà: E
Percorribilità MTB: Si
Loc. di partenza: Rifugio “I Diacci”
Pernottamento: Agriturismo Cà Budrio

Leggi tutto “Sesta tappa: Faggiola e Passo del Paretaio”

Quinta tappa: Badia Moscheta, Casetta di Tiara, il Rovigo

Badia Moscheta
Badia Moscheta
Quinta tappa
Badia Moscheta, Valle dell’Inferno, Il Molinaccio, Casetta di Tiara, Lotro, La Faina, Cà di Vestro, Val Cavaliera, I Diacci
Approfondimento storico
  • A Lotro rimasero uccisi in uno scontro con i tedeschi Giovanni Nardi “Caio”, uno dei fondatori della 36a Brigata Garibaldi “Bianconcini” e altri sette partigiani.
  • A Casetta di Tiara una lapide affissa sul muro della chiesa ricorda le vittime della rappresaglia nazifascista.
  • Il 13 settembre, alcune compagnie della 36a furono nuovamente impegnate in un duro scontro con i tedeschi, in quella che poi fu chiamata la battaglia di Castagno.
Informazioni

Segnavia: 713 – 711 – 701 – 739
Dislivello: 670 m salita – 300 m discesa
Tempo: ore 6,00
Difficoltà: E
Percorribilità MTB: Si
Loc. di partenza: Badia Moscheta
Pernottamento: Rifugio “I Diacci”

Leggi tutto “Quinta tappa: Badia Moscheta, Casetta di Tiara, il Rovigo”

Quarta tappa: le Spiagge e la Serra

Quarta tappa
Casaglia, monte La Faggeta, passo Ronchi di Berna, Le Spiagge, Prato all’Albero, Capanna Marcone, La Serra, Badia Moscheta
Approfondimento storico
Informazioni

Segnavia: AM – 547 – 505 – 743 – 00 – 713
Dislivello: 400 m salita – 600 m discesa
Tempo: ore 7,00
Difficoltà: E
Percorribilità MTB: Si
Loc. di partenza: Casaglia
Pernottamento: Ostello Badia Moscheta

Leggi tutto “Quarta tappa: le Spiagge e la Serra”

Terza tappa: Crespino del Lamone

Terza tappa
Campigno, Val di Rovino, Poggio della Frasca, Val Coloreto, Crespino del Lamone, Casaglia
Approfondimento storico

A Crespino del Lamone è stato eretto nell’immediato dopoguerra il Sacrario dei Caduti, per ricordare le quarantaquattro vittime della rappresaglia nazi-fascista del 17 e 18 luglio 1944.

Informazioni

Segnavia: 539 – 537 – 547 – AM
Dislivello: 500 m salita – 400 m discesa
Tempo: ore 7,00
Difficoltà: E
Percorribilità MTB: Si
Loc. di partenza: Campigno
Pernottamento: Rifiugio di Casaglia

Leggi tutto “Terza tappa: Crespino del Lamone”

Seconda tappa: Gamogna, Monte Lavane e la Capanna del Partigiano

Seconda tappa
Trebbana, Ponte della Valle, Gamogna, Le Canove, monte Lavane, Campigno
Approfondimento storico
Inaugurazione del cippo di Gamogna
Inaugurazione del cippo a Gamogna in memoria di Bruno Neri e Vittorio Bellenghi, avvenuta nel 1994.

Nei pressi del cimitero di Gamogna è stato eretto il cippo che ricorda l’uccisione di Bruno Neri e Vittorio Bellenghi.

Informazioni

Segnavia: 549 – 521A – 521 – AM – 555 – 533 – 523
Dislivello: 700 m salita – 900 m discesa
Tempo: ore 7,00
Difficoltà: E
Percorribilità mtb: Si
Loc. di partenza: Trebbana
Pernottamento: Rifiugio ex-scuole di Campigno

Leggi tutto “Seconda tappa: Gamogna, Monte Lavane e la Capanna del Partigiano”

Prima tappa: Ca’ Cornio

Prima tappa
Modigliana, Cà Cornio, S. Valentino, M. Sacco, Tredozio, Passo della Collina, Trebbana
Approfondimento storico

A Ca’ Cornio, il 18 agosto 1944, furono sorpresi dai nazi-fascisti e sopraffatti Silvio Corbari, Iris Versari, Adriano Casadei e Arturo Spazzoli.

Informazioni

Segnavia: 573 – 573A – 553 – 571- 553 – 549
Dislivello: 1.140 m salita – 600 m discesa
Tempo: ore 8,00
Difficoltà: E
Percorribilità MTB: Si
Loc. di partenza: Modigliana (raggiungibile in pullman partendo
da Faenza)
Pernottamento: Nei locali adiacenti alla chiesa di Trebbana

Leggi tutto “Prima tappa: Ca’ Cornio”

Trekking sulle tracce della libertà

Un trekking che unisce i luoghi della memoria nel settantesimo anniversario della liberazione

Dai racconti scritti e orali di nostri conoscenti, di nostri famigliari e di ricercatori storici, nel corso degli anni abbiamo appreso tante notizie e informazioni sul periodo dell’ultima guerra. Questi racconti ci hanno fatto comprendere le enormi sofferenze patite per la perdita di vite umane e per la distruzione di abitazioni, di villaggi, di servizi civili e di attività lavorative.

Leggi tutto “Trekking sulle tracce della libertà”

Il sentiero di Corbari

Sui sentieri di Silvio Corbari e dei partigiani del suo gruppo

Il percorso è nel territorio di Tredozio (provincia di Forlì-Cesena) con un tratto principale da San Valentino a Ca’ Cornio, privo di difficoltà per la sua brevità e il minimo dislivello.
Ben individuabile dai segnavia di colore bianco-rosso del Club Alpino Italiano, è contraddistinto con il n. 573 e se sviluppa lungo il crinale che separe la vallata dell’alto Tramazzo da quella dell’Ibola.

La lapide murata nel fianco della chiesa di Pieve di S.Valentino.
La lapide murata nel fianco della chiesa di Pieve di S.Valentino.

In occasione del 60º anniversario della Liberazione, le sezioni dell’Associazione Mazziniana Italiana “Giordano Bruno” di Forlì, “Gaetano Salvemini” di Faenza e “Silvestro Lega” di Modigliana si sono affiancate alle Sezioni di Faenza e di Forlì del Club Alpino Italiano, in collaborazione con l’A.N.P.I. di Forlì e Faenza, la F.I.A.P. Associazione “Giustizia e Libertà” di Forlì, per valorizzare un tratto di percorso, in particolare quello fra la pieve di San Valentino e Ca’ Cornio, che fu teatro di una delle tante gloriose vicende della Guerra di Liberazione. Leggi tutto “Il sentiero di Corbari”