Il sentiero di Corbari

Sui sentieri di Silvio Corbari e dei partigiani del suo gruppo

Il percorso è nel territorio di Tredozio (provincia di Forlì-Cesena) con un tratto principale da San Valentino a Ca’ Cornio, privo di difficoltà per la sua brevità e il minimo dislivello.
Ben individuabile dai segnavia di colore bianco-rosso del Club Alpino Italiano, è contraddistinto con il n. 573 e se sviluppa lungo il crinale che separe la vallata dell’alto Tramazzo da quella dell’Ibola.

La lapide murata nel fianco della chiesa di Pieve di S.Valentino.
La lapide murata nel fianco della chiesa di Pieve di S.Valentino.

In occasione del 60º anniversario della Liberazione, le sezioni dell’Associazione Mazziniana Italiana “Giordano Bruno” di Forlì, “Gaetano Salvemini” di Faenza e “Silvestro Lega” di Modigliana si sono affiancate alle Sezioni di Faenza e di Forlì del Club Alpino Italiano, in collaborazione con l’A.N.P.I. di Forlì e Faenza, la F.I.A.P. Associazione “Giustizia e Libertà” di Forlì, per valorizzare un tratto di percorso, in particolare quello fra la pieve di San Valentino e Ca’ Cornio, che fu teatro di una delle tante gloriose vicende della Guerra di Liberazione.

Mappa
Mappa sentiero Corbari

  • Clicca qui per scaricare la mappa ad alta risoluzione.
Percorso
TREDOZIO – S.VALENTINO – CA’ CORNIO

Strada Provinciale n. 20, un chilometro circa a valle dell’abitato di Tredozio
Difficoltà: Escusionistico
Caratteristiche: su carrareccia e tratturo
Tempi: Tredozio-S.Valentino ore 2,00-2,30 segnavia 553B / S.Valentino-Cà Cornio ore 0,30-0,40
Dislivelli: Tredozio-S.Valentino 307 m. in salita, S.Valentino-Cà Cornio 80 m. in discesa.
Segnavia: 573

Si parte all’altezza del depuratore comunale di Tredozio e dopo aver attraversato il torrente Tramazzo si prosegue toccando gli abitati di C. Ciabattino (m. 365), Tizzolo (m. 451), poi si passa a fianco dell’abitato di Valicella (m. 409) e, su stradello, si raggiunge San Valentino (ore 2-2,30).

Da qui si prosegue seguendo il segnavia n. 573 fino al bivio per Cà Cornio (ore 0,30), infine in dieci minuti, si scende al casolare seguendo il segnavia 573A.

Panorama del sentiero
Il panorama della valle del Tramazzo lungo il sentiero di cresta da S.Valentino a Ca’ Cornio.
S.VALENTINO – CA’ CORNIO – MODIGLIANA

Località di partenza: Chiesa di San Valentino
Difficoltà: Escusionistico
Caratteristiche: su carrareccia e tratturo
Tempi: ore 1,20
Dislivello: 430 m. in salita.
Segnavia: 573.

Parcheggiata l’auto nello spiazzo adiacente la Chiesa di San Valentino (raggiungibile dalla carrabile che parte un chilometro a valle dell’abitato di Tredozio) si segue la traccia di carrareccia che in leggera discesa passa a fianco della Chiesa stessa e si sviluppa sul crinale fra le vallate del Tramazzo e dell’Ibola di quando in quando interrotta da cancelli per il pascolo del bestiame.

Si giunge all’abitato in rovina di Pianaccia e dopo breve tratto, a destra, si scende (segnavia 573A) e dopo aver superato un altro cancello si giunge a Cà Cornio (ore 0,30-0,40). Per proseguire per Modigliana è necesserio ritornare sul crinale e, a destra, si continua per carraia. Si scende poi in prossimità “La Villa” e si passa a fianco della Roccaccia dei Conti Guidi (IX secolo) per scendere dapprima a Piazza Pretorio poi a Piazza San Domenico nei pressi dell’ospedale dove è possibile parcheggiare l’auto (ore 1,20).

Per percorrere l’itinerario in senso inverso (da Modigliana a San Valentino), occorre prevedere un tempo di percorrenza di ore 2,15 (più la deviazione per Cà Cornio, ore 0,10).

 

Il sentiero di Corbari ultima modifica: 2018-08-20T10:28:14+00:00 da Irma Misic