La Medaglia d’Oro

Silvio Corbari
Nacque a Faenza il 10 gennaio 1923 di Domenico a Anna Ciani. Deceduto a Castrocaro il 18 agosto 1944 impiccato.

 

La medaglia d’oro alla memoria al Valor Militare

Motivazione per la concessione della Medaglia d’Oro alla memoria al Valor Militare.

Comandante di un battaglione di partigiani da lui stesso costiuito, fu sempre di costante esempio ai suoi uomini nelle più audaci azioni. Terrorizzò con attacchi intensi e imprevedibili le forze neofasciste della Romagna.

Le innumerevoli imboscate vittoriose, condotte con astuzia e con coraggio eccezionale contro i principali esponenti delle forze tedesche e fasciste, che infangavano la nostra terra, crearono attorno alla sua esistenza ormai leggendaria, una giusta fama nazionale.

Fronteggiò i violenti rastrellamenti, disarmò caserme e presidi nazisti, la sua attività si svolse ovunque profondamente efficace in tutti i paesi in Romagna, suscitando l’ammirazione degli onesti e dei buoni conquistando sempre nuovi proseliti per la redenzione della Patria. Occupò paesi e villaggi, aiutà i deboli, umiliò i prepotenti.

Caddè da eroe, simbolo di libertà e di giustizia a Cornio di Modigliana, 18 agosto 1944“.

 

La Medaglia d’Oro ultima modifica: 2018-08-20T10:58:52+00:00 da Irma Misic